Libri a confronto
I ROMANZI e le FAVOLE di Nicoletta - Con la FANTASIA puoi essere Ovunque e Chiunque
RSS Segui Diventa fan

Articoli recenti

Perché si dice...?
Finalisti premio STREGA 2014
MO YAN
Povero lupo
ELIZABETH GEORGE

Categorie

Divagazioni
ESORDIENTI
EVENTI
fantascienza
favole
Giallo
Grandi di ogni epoca
Libri e libri
Lingua italiana
Modi di dire
neologismi
NOVITA' IN LIBRERIA
Ora
paranormale
PAROLE DIFFICILI
Scrittori
Viaggio nella scrittura
Video
powered by

Il blog di Nicoletta Niccolai

Libri a confronto

La fattoria degli animali 
di George Orwell
Romanzo breve, conciso, dal linguaggio semplice e scorrevole, riconosciuto da tutti come la denigrazione del regime totalitario sovietico. Per l’accuratezza e la precisione con cui viene descritta l’arroganza umana , va oltre alle sue premesse iniziali. Con forte significato allusivo speranze quali:l’utopia, l’illusione della libertà o la comprensione vengono distrutte dalla bramosia di denaro, di famao di potere. 
 Trama 
 Un gruppo di animali domestici sono stanchi di essere al servizio degli umani, di essere sfruttati, massacrati di lavoro, e infine mangiati. Decidono, quindi,  di diventare loro i capi della fattoria. La prima fattoria gestita da animali :-) Sembra che, in questa nuova situazione, tutti vadano d'amore e d'accordo, in fraterna collaborazione, senonché, purtroppo, i maiali incominciano a fare i capi. E se le leggi della fattoria erano prima: Tutti gli animali sono uguali, ora diventano: Tutti gli animali sono uguali, ma ce ne sono di più uguali degli altri (e questi sono i maiali). Alla fine, i maiali affermano il loro dominio e non fanno altro che essere come i vecchi padroni umani, che mangiano gli animali, combattono l'affermazione dei singoli, sopprimono nel sangue i dissenzienti  
   
Il paradiso degli animali 
di Carlo Cassola  
“Il paradiso degli animali” è ambientato in un'era futura in cui il tempo degli uomini ha avuto termine, e gli animali non sono più divisi tra domestici e selvatici. Non è più l'uomo ad assicurare un equilibrio tra le nascite e le morti degli animali: s'è autodistrutto in una catastrofe nucleare. Ha avuto inizio un tempo nuovo. Sapranno gli animali evitare i nostri errori? In un mondo in cui gli uomini sono scomparsi (per le loro colpe L'idea di un mondo senza umanità, guidato da cani e gatti può sembrare bella come una favola, ma la storia è noiosamente moralistica: c'è una lunghissima descrizione dell'evoluzione degli animali per ripercorrere le tappe degli uomini (leggere, scrivere, vestirsi, abitare, camminare in modo eretto...) che, secondo me è enormemente forzata e ogni riga diventa una difficile e complessa spiegazione per rendere veritiera questa trasformazione degli animali. Solo verso la fine del libro c'è un capitolo discreto, in cui si descrive un viaggio esplorativo e poi una battaglia.  

0 commenti a Libri a confronto:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment