Breve storia degli occhiali
I ROMANZI e le FAVOLE di Nicoletta - Con la FANTASIA puoi essere Ovunque e Chiunque
RSS Segui Diventa fan

Articoli recenti

Perché si dice...?
Finalisti premio STREGA 2014
MO YAN
Povero lupo
ELIZABETH GEORGE

Categorie

Divagazioni
ESORDIENTI
EVENTI
fantascienza
favole
Giallo
Grandi di ogni epoca
Libri e libri
Lingua italiana
Modi di dire
neologismi
NOVITA' IN LIBRERIA
Ora
paranormale
PAROLE DIFFICILI
Scrittori
Viaggio nella scrittura
Video
powered by

Il blog di Nicoletta Niccolai

Breve storia degli occhiali

Se non avessi avuto l’ausilio di correttori visivi quali gli occhiali ed, in seguito, le lenti a contatto, forse, non avrei mai scritto libri e avrei letto meno. Anche oggi, nonostante un intervento chirurgico, sono una talpa, però ho imparato a convivere con la mia debole vista. 
Dopo queste ponderazioni non mi resta altro che elaborare un elogio agli OCCHIALI con una loro succinta storia. 

Dicono che il filosofo Seneca ingrandisse le immagini servendosi di una sfera piena d’acqua e che Nerone usasse come lente, per assistere alle tenzoni tra i gladiatori,  un monocolo di smeraldo. Nel XII secolo sembra vi fossero solo alcuni sistemi di ingrandimento derivanti  da semplici pezzi di vetro concavi o convessi che non dando un’immagine reale delle cose, ovvero le distorcevano, non furono molto apprezzati.  


Le prime testimonianze documentate sull’uso delle lenti come correzione della vista risalgono all’Europa del XIII secolo quando, grazie anche ai mercanti veneziani, le lenti ingranditrici si diffusero tra i monaci che si rovinavano la vista copiando, traducendo, abbellendo e miniando antichi testi.  Il  primo a descrivere l’uso delle lenti per migliorare la vista fu Ruggero Bacone nel 1262. Bacone fece, infatti,  alcuni esperimenti con lenti e gli specchi e descrisse i principi del riflesso e della refrazione. Ben visto e protetto dal Papa Clemente IV, quando il pontefice morì  fu costretto a proseguire i suoi studi in segreto ma, venne scoperto ed imprigionato. 
Le lenti divennero occhiali circa 20 anni più tardi, nel 1280, quando Alessandro Spina unì due vetri molati con un ponticello, tuttavia il loro uso si diffuse, soprattutto in Inghilterra, solo nel XVII secolo dopo che l’astronomo Johannes Kepler ebbe pubblicato dei testi in cui spiegava l’uso corretto delle lenti e soprattutto la differenza tra lenti concave e lenti convesse. 
 Nel 1780 Benjamin Franklin inventò le lenti bifocali, mentre le prime lenti a contatto datano fine dell’800 per opera del tedesco Adolf Eugen Fick. Oggi, in fatto di occhiali, abbiamo l’imbarazzo della scelta, su usi, montature e  colori, possiamo addirittura dar sfogo alla nostra vanità cambiando il colore degli occhi tramite le lenti a contatto.  





Chi poi  non ci vede proprio, puà ricorrere a  lenti intraoculari che si inseriscono al posto del naturale cristallino.


0 commenti a Breve storia degli occhiali:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment